UN UOMO

Siamo dentro ad una storia, chi prigioniero chi fuggiasco, sempre alla ricerca dell’elisir della felicità. Disarmati e vuoti cerchiamo di approdare silenziosamente sulle sponde dei cuori aperti limitrofi al nostro essere assenti, nutrendoci di abbracci senza tempo a scadere, desiderosi di essere uomini giusti in mezzo ai giusti ma, presto ci accorgiamo che non possiamo mettere le porte al vento del destino. Le stelle come le nostre passioni si fanno polvere di cui possiamo solo respirare ma, non accarezzare e, nell’assolo della nostra danza terrena ci ritroviamo sempre ai piedi della nostra coscienza, costantemente alla ricerca dell’anima gemella, ma nello stesso tempo continuando imperterriti la nostra fuga da tutto e da tutti sempre allacciati alle nostre debolezze con quel senso di complicità che profuma di schiavitù e, non sarà mai sufficiente quando riempiremo il cielo stellato di parole e promesse se non daremo un valore aggiunto alle lacrime versate, poiché continueremo a respirare la loro polvere senza mai esserne parte integrante. (N.C. dq)

 

 

> Pagina Facebook <

> Canale YouTube <

> Instagram <

. . . buona vita a tutti!

Credits: Stefan Keller kellepics su pixabay.com

DISCLAIMER

Cecchi è responsabile di quello che scrive, non di quello che capisci! (N.C.).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti