ANGELI DEL TRICOLORE

In questo momento con l’ITALIA in ginocchio, rannicchiata su stessa e come unica difesa una mascherina, tutti noi avremmo voluto avere un mantello da Supereroi ma questo esiste solo nei film.

Diceva uno scrittore canadese naturalizzato statunitense che: “un uomo vale quanto le cose che ama!” La vita non è solo in quel che ci manca, ma è proprio qui con noi l’incanto ed è per questo che il sole ritornerà a splendere. Perché tutti viviamo di storie e siamo fatti di storie. Allora ci ricorderemo di questi tristi momenti ma nello stesso tempo ci attraverserà un senso profondo di fratellanza che ci ha unito in tutte queste ore che ci hanno reso vulnerabili e con la tenacia che ogni italiano ha nel suo DNA ricominceremo a vivere la nostra quotidianità, la storia insegna!

Molti anni fa i nostri nonni furono chiamati alle armi per difendere la NOSTRA patria, quella su cui il TRICOLORE sventola ogni giorno fiero e combattivo. Oggi in prima linea ci sono loro, senza elmetto ne fucile, sono i nostri INFERMIERI e DOTTORI, degli angeli in carne ed ossa che indossano un camice come divisa, una mascherina tra il naso e la bocca, dei guanti di lattice che sono divenuti con il passar dei giorni la loro seconda pelle, 24 ore su 24 combattono per noi. Operano al di là delle loro forze e con la loro indiscutibile professionalità anche a rischio della propria salute, non hanno più turni o logiche di organizzazione del lavoro, ma solo la forza di volontà, la capacità e la voglia di assistere, di essere INFERMIERI, DOTTORI.

Loro sì, non hanno bisogno di un mantello sulle spalle, perché lo sono ogni giorno dei SuperEroi! (N.C.)

> Pagina Facebook <

> Canale YouTube <

> Instagram <

. . . buona vita a tutti!

Credits: Franco Rivolli

DISCLAIMER

Cecchi è responsabile di quello che scrive, non di quello che capisci! (N.C.).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti