SAPESSI TE

SAPESSI TE

Mentre le lacrime le scendono accarezzando guance rosee, delicatamente le raccoglie tra i polpastrelli delle dita e come inchiostro invisibile traghetta le sue emozioni nel vetro appannato della vita. Sapessi te, come ci si sente qui dentro, con questo gran consumarsi di pensieri instabili ed abili nel farti naufragare nei remoti dubbi d’oltre cuore. Con i sentimenti segretamente mimetizzati tra frasi a metà e silenzi che squarciano in due un’anima già provata dal tempo ma, che con il suo leggero passo mi fa danzare tra la cadenza del presente abbracciata al nostro tempo, alla ricerca di un semplice gesto d’affetto. Ci sono cadute nella vita che per niente al mondo cambierei. Perché nel loro dolore s’impara a conoscere meglio la gente, che lascia polvere di sensazioni e sospiri che tengo sempre a portata di memoria. Ma ora tra mille sfumature di ricordi, lì dove si incrociano i nostri passi verso orizzonti indefinibili, lascio a te i miei sogni, le mie vittorie, le mie sconfitte e i miei abbracci per non essere più così soli, come ombre inseparabili in ogni dove! (N.C.)

. . . buona vita a tutti!

Credits: Pascal Campion

Cecchi è responsabile di quello che scrive, non di quello che capisci! (N.C.)

Pagina Facebook <

Canale YouTube <

Instagram <

DISCLAIMER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti