IL RESPIRO DEL DOMANI

Sfogliò le foto ricordandosi cosa provava nell’abbracciare quel corpo mentre si perdeva nei suoi occhi dove i respiri erano eccessivamente rarefatti da emozioni che si misuravano in brividi confondendosi tra sogni e realtà. I sentimenti non avevano una destinazione ben precisa forse trascinati nell’orbita di un’atmosfera impavida complice di essere colpevole e nello stesso tempo immortale dalle illusioni di un presente clandestino. Mentre le sensazioni si scioglievano al tempo dei battiti di un cuore all’unisono, al mondo non restava che nutrirsi delle briciole di quel volersi bene senza tempo e impeto indomabile, come i silenzi che raccontavano senza sbavature e timore la loro parte migliore. Chiudendo gli occhi e stringendo le mani che emanavano ancora il profumo della sua pelle, si rese conto che era impossibile dimenticare, malgrado sia così vile saper fingere in questi ritagli di vita colmi di ricordi indelebili, come quei baci che erano la chiave di un paradiso tra pareti senza stelle! Ora l’eco di quelle frasi, dalla tonalità di promesse dichiarate ad un sospiro da visi incontaminati dall’ambiguità, pesano come macigni nell’anima di chi ha saputo amare a fari spenti e cuore aperto per i domani che verranno a cercarli! (N.C.)

> Pagina Facebook <

> Canale YouTube <

> Instagram <

. . . buona vita a tutti!

Credits: Tony Gallo 

DISCLAIMER

Cecchi è responsabile di quello che scrive, non di quello che capisci! (N.C.).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti